Il Cammino Portoghese da Tui

La città di pontevedra sul cammino portoghese
Vista della città di Pontevedra

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email

L’itinerario Portoghese (detto anche Cammino centrale portoghese per distinguerlo dalle diverse varianti) è il secondo percorso più popolare per fare il Cammino di Santiago, in termini di numero di pellegrini viene infatti solo dopo il Cammino Francese.

Mentre l’intero Cammino Portoghese comincerebbe ufficialmente nella capitale del Portogallo, Lisbona, la maggior parte dei pellegrini inizia il suo viaggio dal secondo centro del Portogallo, Porto, o dalla città di Tui, vicino al confine spagnolo. Il percorso da Lisbona a Porto, allo stato attuale, offre meno servizi e bisogna prestare maggiore attenzione alla segnaletica. Mentre quello da Porto a Santiago, essendo il più frequentato, è ben servito sia per quel che riguarda bar e ristoranti, sia per gli ostelli.

In questa guida ci concentreremo sulla parte finale di questo itinerario, quella che va da Tui alla città di Santiago di Compostela, fornendoti un guida tappa per tappa con mappa, altimetria e lista degli ostelli in cui potrai fermarti a dormire.

Le origini e l’itinerario

Pellegrino su un ponte in ferro sul cammino portoghese

Per quel che riguarda l’origine di questo cammino, è piuttosto simile a quella degli altri, in quanto è uno dei percorsi storici che collegavano il Portogallo a Santiago di Compostela. Sviluppatosi lungo le antiche strade romane della Lusitania, la percorrenza è documentata sin dal Medioevo, anche perché fu utilizzato dalla stessa regina Isabella del Portogallo all’inizio del XIV secolo.

Il periodo ideale per compiere questo Cammino è difficile da stabilire, perché bisogna sempre considerare che è influenzato dal clima atlantico e quindi dalla forte possibilità di pioggia. Se non ti preoccupa l’affollamento, opta sicuramente per luglio o agosto, altrimenti maggio, giugno e settembre dovrebbero essere la tua prima scelta.

Questo itinerario è tra i più facili in assoluto, in quanto non presenta pendenze e quindi, di conseguenza, salite significative: nonostante non manchino le colline, è un percorso dolce che accompagna il pellegrino attraverso splendidi luoghi ricchi di storia e cultura senza richiedere un esagerato sforzo fisico.

Nella sua parte iniziale, il percorso attraversa la pianura della provincia portoghese di Ribatejo, quindi entra nel terreno collinare di Beira Litoral e, infine, si snoda tra le regioni ricche di natura del Douro Litoral e Minho. Appena entrati in Galizia, il tragitto continua parallelamente a Rías Bajas de Vigo e Pontevedra, ma purtroppo la rimane per lo più nascosta alla vista.

Le tappe della parte spagnola sono caratterizzate spesso dal passaggio attraverso zone urbane e quindi da molto asfalto. Lungo questo tratto di Cammino Portoghese, oltre a consigliarti di assaggiare il cibo tipico e degustare gli ottimi vini, ti segnaliamo questi luoghi che certamente meritano una visita:

  1. Tui è una bellissima città: esplora le sue strade e in particolare Piazza San Fernando, dove potrai visitare la magnifica Cattedrale che risale al XII secolo.
  2. Dopo O Porriño, potrai fermarti nei pressi dell’eremo di Santiaguiño de Antas, un luogo ideale per concedere una meritata pausa alle tue gambe.
  3. La città di Pontevedra (foto in cima all’articolo), vanta una particolarità che la contraddistingue e la candida ad essere un luogo in cui la qualità della vita ha raggiunto livelli ragguardevoli: ha rinunciato quasi completamente alle auto!
  4. Ponte Sampaio, dove l’esercito di Napoleone subì la sua più grande sconfitta nel corso delle sue battaglie in Galizia, e la vicina Chiesa di Santa Maria (XIII secolo).
  5. Arrivati alla città di Ponte Cabras, consigliamo di visitare la casa parrocchiale di Santa María de Alba, mentre a Lombo da Maceira potrai ammirare la famosa statua di San Giacomo in veste di pellegrino che indica la strada con il bordone.
  6. La cittadina di Padrón è uno dei luoghi maggiormente legati alla storia del Cammino di Santiago, infatti, secondo la tradizione, è proprio qui che sbarcò la nave che trasportava il corpo di San Giacomo dalla Terrasanta.
Difficoltà
1/5

Chilometri: 118 circa

Giorni occorrenti: 6

Ma i veri viaggiatori partono per partire e basta: cuori lievi, simili a palloncini che solo il caso muove eternamente. Dicono sempre: “Andiamo”, e non sanno perché. I loro desideri hanno la forme delle nuvole.

(Charles Baudelaire)
Mappa cammini santiago quadrata

Le tappe del Cammino Portoghese da Tui

Qui di seguito ti proponiamo le tappe, con mappa e altimetria (clicca per vederla più grande), da Tui a Santiago di Compostela. Per  informazioni sugli albergue tappa per tappa, clicca sul pulsante sottostante e verrai rimandato all’ottimo sito Eroski (in spagnolo). In alternativa, puoi anche fare riferimento al sito Correos.

1) Tui – O Porriño, 18,7 Km

Difficoltà: 1/5. Tempo: 5h.

2) O Porriño – Redondela, 15,2 Km

Difficoltà: 2/5. Tempo: 4h, 30m

3) Redondela – Pontevedra, 18,2 Km

Difficoltà: 2/5. Tempo: 5h.

4) Pontevedra – Caldas de Reis, 23 Km

Difficoltà: 1/5. Tempo: 5h, 30m.

5) Caldas de Reis – Padrón, 18,5 Km

Difficoltà: 2/5. Tempo: 5h.

6) Padrón – Santiago de Compostela, 25,2 Km

Difficoltà: 2/5. Tempo: 6h.

L’utilizzo delle mappe relative alle singole tappe è stato gentilmente concesso da Eroski Consumer

Potrebbe anche interessarti